Diariodistrada è un sito italiano di recensioni e opinioni sui migliori hoverboards in commercio.

Written by: Published by: 158 651 2018 I Migliori Hoverboard in Italia 2017 | Recensioni e opinioni di monopattini elettrici
Diariodistrada è un sito italiano di recensioni e opinioni sui migliori hoverboards in commercio. Se state cercando una fonte che vi dia una visione oggettiva sul panorama dei monopattini elettrici in Italia, siete nel portale giusto.
Via San Nicolò 21
Trieste
34121 Italy
ul>
  • facebook
  • twitter
  • google plus
  • youtube
  • pinterest
  • gravatar
  • diigo
  • tumblr
  • about.me
  • reddit
  • Come Imparare a Usare un Hoverboard in 5 Minuti

    Come imparare a usare un hover board in maniera sicura

    Hoverboards

    Mar 03
    istruzioni per usare un hoverboard

    Gli hoverboard sono uno dei prodotti più di tendenza degli ultimi anni. I modelli a due ruote, che sono i più diffusi sopratutto tra i più giovani, sembrano semplici da guidare, ma occorre tuttavia fare prima un po’ di pratica per avere una completa familiarità con il mezzo.

    Per i più giovani, che ci sono nati con queste nuove tecnologie (tanto da far nascere il termine “nativi digitali”), è questione di attimi, dall’acquisto dell’hoverboard fino ad un suo perfetto utilizzo possono passare anche poche ore.

    Per gli utenti più grandicelli, quelli che da tempo hanno superato l’età dell’apprendimento (non occorre dare numeri), il compito può invece essere molto più ostico. In queste righe proveremo quindi a fornire qualche dritta sul come imparare ad andare sull’hoverboard.

    Indicazioni preliminari

    Dal punto di vista strutturale, l’hoverboard si presenta come due parti mobili unite, che condividono lo stesso asse. Ogni ruota quindi è indipendente dall’altra, e viene comandata dal rispettivo piede.

    Il principio di base che regola il movimento di questo prodotto è quello della pressione dei piedi sulla pedana, che spinge il mezzo nella direzione in cui gli arti inferiori fanno maggior peso.

    In parole semplici, premendo leggermente in avanti sulla pedana, l’hoverboard comincerà a muoversi in quella direzione, mentre per frenare o fare retromarcia sarà sufficiente fare pressione dal lato dei talloni.

    Allo stesso modo, per girare occorre spostare il peso del corpo sul lato in cui si intende svoltare.

    Per imparare ad usare al meglio l’hoverboard occorre far proprie delle abitudini che non devono essere mai modificate. Non tutti sanno, ad esempio, che è buona norma salire o scendere sull’hoverboard sempre dal lato posteriore del mezzo.

    Questa abitudine è importante per rispettare al massimo il bilanciamento dato dal giroscopio dell’hoverboard. Le prime volte è importante posizionare al meglio i piedi sulle pedane, perché poi non potranno essere spostati durante la marcia.

    Quindi, fate in modo di collocare i piedi nel modo più “saldo” e corretto possibile, e solo quando sarete pienamente soddisfatti della posizione potrete iniziare a spostare il peso per far partire l’hoverboard.

    La parte più difficile è sicuramente quella relativa all’equilibrio: per quanto tutti gli hoverboard siano dotati di auto-bilanciamento, che fa in modo che le ruote sia perfettamente bloccate in equilibrio, lo stesso non si può dire dell’utente.

    Su questo però non ci sono particolari consigli da dare: occorre solo salire sull’hoverboard e provare a stare in equilibrio. All’inizio sembrerà impossibile, ma con un po’ di pratica sarà davvero semplice.

    Ricordate sempre di non fare movimenti bruschi e repentini, sia in stato di fermo che in quello di marcia, perché sono proprio questi che determinano le più rovinose cadute.

    Ovviamente, agli inizi cercate di non strafare. La velocità è direttamente proporzionale alla forza data dai piedi: maggiore sarà la pressione, più veloce andrà l’hoverboard.

    Di conseguenza, sopratutto le prime volte, vi consigliamo di dare una leggera pressione con i piedi, al fine di avere una marcia con “giri minimi”.

    Dopo svariate settimane di test, fatte di rumorose cadute e graffi alle ginocchia, vedrete che riuscirete ad usare l’hoverboard al meglio, e a raggiungere una velocità paragonabile a quella di una persona che corre.

    Alcuni tutorial

    Le righe precedenti sono fondamentali per avere le basi teoriche sul come si deve andare su un hoverboard. Tuttavia, poter vedere dei tutorial rende sicuramente meglio l’idea, perché alle nozioni teoriche si abbinano le immagini di comandi, postura ed andatura.

    Da questo punto di vista, YouTube rappresenta una vera e propria miniera di tutorial sul come andare sugli hoverboard, la stragrande maggioranza creati e girati da teenager, quindi quasi tutti girati in ambienti casalinghi.

    Tra le centinaia di video disponibili, uno dei più importanti è sicuramente questo, girato da un dodicenne che, pur avendo molto da imparare sul lato comunicativo e di riprese, riesce a spiegare anche agli utenti più impediti i rudimenti dell’hoverboard.

    Unica vera pecca del video, il fatto che questo ragazzino non si accorga di essere montato tutto il tempo su un hoverboard al contrario (le luci, di norma, sono collocate in avanti).

    Un video qualitativamente migliore è invece questo, girato da una youtuber giovanissima, Nicole Space, che con l’aiuto del fratellino ci mostra con assoluta semplicità come guidare un hoverboard.

    Il consiglio, quindi, e di guardare con molta attenzione questi ed altri tutorial presenti sul web, altrimenti potreste rimediare una magra (e dolorosa) figura come questa.

    Ultimi consigli

    Al di là di tutte le regole e le dritte per guidare un hoverboard, vi consigliamo di usare anzitutto il buon senso con questo prodotto.

    In primis, ricordate che l’auto-bilanciamento funziona solo ad hoverboard acceso, quindi non saliteci mai sopra da spento, perché la caduta sarebbe pressoché sicura.

    Inoltre, un consiglio che vale sia per grandi che per piccini, è quello di usare l’hoverboard solo se muniti di casco e ginocchiere, in modo da evitare graffi e bernoccoli.

     

    Ritorna su Diario di Strada

    Leave a Comment:

    Leave a Comment: